CAGLIARI-UDINESE 0-4 (pt 0-2)

Foto tratta da udinese.it
domenica 13 marzo 2011

MARCATORI: Benatia al 43', Sanchez al 44' p.t.; Di Natale al 3' e 9' s.t.

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Nainggolan, Conti, Lazzari (39' st Laner); Cossu; Ragatzu (11' st Missiroli). Acquafresca. (Pelizzoli, Pisano, Magliocchetti, Ceppelini, Gallon). All. Donadoni.

UDINESE (3-5-2): Handanovic; Benatia, Zapata, Domizzi; Isla, Pinzi, Inler, Asamoah, Armero (26' st Pasquale); Sanchez (35' st Abdì), Di Natale (39' st Denis). (Belardi, Coda, Cuadrado, Corradi). All. Guidolin.

ARBITRO: Banti di Livorno.

NOTE: Spettatori 10.000 circa. Ammoniti: Conti, Astori, Cossu. Angoli: 9-7 per l'Udinese. Recupero: 2' pt; 2' st.

Tabellino tratto da: gazzetta.it

 

Buongiorno a tutti,

eccomi qua a (tentare) di commentare un’altra impresa (sportiva) di una UDINESE entusiasmante e strabiliante.

Anche ieri non sono riuscito a vivere e commentare la partita in diretta.

Questa mattina presto ho rivisto la registrazione e non trovo parole…

Una squadra, come ho già scritto in precedenza, che impressiona per la coralità, per l’organizzazione di gioco, per la capacità di soffrire.

Mi ripeto, con il rischio di essere noioso, grande merito al Mister Guidolin, a tutto lo Staff e alla Società tutta.

Stiamo vivendo un momento incredibile, come testimoniano i numeri che tra poco vi proporrò.

Mi piace sottolineare come il tutto viene vissuto con estrema serenità e pacatezza, senza eccessi, propri di altre piazze…

Noto con piacere che, finalmente, anche a livello nazionale, si inizia a parlare, giustamente, di questa grande UDINESE.

Ecco i numeri:

 

53 PUNTI IN CLASSIFICA (4^ POSTO);

12 PARTITE IMBATTUTI (NUOVO RECORD);

5 VITTORIA ESTERNA CONSECUTIVA;

DA 6 PARTITE LA PORTA E’ INVIOLATA

54 RETI REALIZZATE

24 RETI DI NATALE (CAPOCANNONIERE)

12 SANCHEZ

 

Mi sembra non ci sia bisogno di tante parole.

Mi piace segnalare lo splendido goal di Sanchez (2-0): parte dalla nostra metà campo scarta difensore e portiere e mette il pallone alle spalle di Agazzi. I paragoni con Messi si sprecano…

E’ bello vedere come tutta la squadra si muova in modo corale e sfrutti al massimo due campioni allo stato puro (Totò e Sanchez), senza con questo voler sminuire il valore degli altri giocatori.

A Udine viene prima l’uomo e poi il giocatore in sé.

 

Grazie a tutti per l’attenzione e buona settimana,

Lascia il tuo commento